27 Lug 2008 Montebruno – Cerignale

Ritrovo

ore 8.15 Montebruno (dopo Torriglia dove abbiamo mangiato di ritorno dal Penice).

Percorso

Montebruno – Ottone – Rovereto – Cerignale – Ponte Organasco – Montebruno

75 km – 950m dislivello

Percorso panoramico tra le valli Trebbia e Aveto.

CRONACA

Il percorso inizia veloce in discesa verso Ottone. L’aria è frizzante perchè c’è una nebbia mattutina che offusca il sole. A Ottone inizia la salita bella e costante intorno all’7-8%, sempre immersi nella nebbia fino al primo paese Frassi, dove in prossimità della chiesa finalmente sbuchiamo al sole e possiamo ammirare il panorama sulla val Trebbia e il Monte Alfeo. Da qui in poi salgo insieme a Claudio mentre gli altri 3 ormai sono avanti. Alcune signore ci prendono in giro perchè invece di pedalare chiacchieriamo troppo…!! Sui 1050 m finalmente siamo al passo e scolliniamo in Val d’Aveto. Da qui la strada è un lungo falso piano sulla cresta con panorami sul Maggiorasca e sulla sottostante Val d’Aveto. Lungo la discesa è da segnalare il caratteristico paese di Cariseto incastonato sotto un roccione. In prossimità di Cerignale si ha una bella vista della Val Trebbia fin quasi a Bobbio. Eccoci ormai sulla statale 45 a Ponte Organasco, poi a Ottone sostiamo per l’immancabile caffè. Alla ripresa della bici Marco propone di andare a 25 km/h: tutti d’accordo ma poi si aumenta 27-28-30-33… Claudio si stacca tanto deve andare solo a Torriglia, noi 4 siamo ormai in fuga. Facciamo i 17 km tra Ottone e Montebruno in poco più di mezzora. Appena in macchina comincia a piovere…. Claudio si bagnerà!!

27 Lug 2008 Montebruno – Cerignaleultima modifica: 2008-07-25T15:16:00+02:00da parodi54
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “27 Lug 2008 Montebruno – Cerignale

  1. Gran bel giro davvero quello di ieri e poi finalmente abbiamo trovato in cima al monte una vera strada in costa, sul crinale tra val Trebbia ed d’Aveto. Spettacolo! Peccato solo, per me, di essermi aggregato a quei quattro macinatori di chilometri (Giacomo, Giorgio, Marco e Walter) tutti con la “bella gamba”. Sul ritorno ho dovuto lasciarli andare…. cosi’ sono arrivato a Montebruno in tempo per l’acquazzone che mi ha riportato fino a Torriglia, dove finalmente, con oltre 100 km nelle povere gambe, mi sono trascinato dentro la doccia… Alla prossima comunque!

  2. Modificato post – Aggiunta cronaca –
    Ho aggiunto anche qui a sinistra in “Altri Documenti” un file “biglietti da visita”: ho visto che è molto utile portarsi dietro questi bigliettini da dare a chiunque sia interessato alla ns attività, per farci conoscere e per attirare altri ciclisti nella ns società….

Lascia un commento